Firma digitale: che cos'è e come funziona su Fattura.it


La firma digitale è un concetto di fondamentale importanza per chi si avvicina al mondo della fatturazione elettronica tra privati o della fattura Pa (verso pubbliche amministrazioni).

Si tratta infatti di un particolare tipo di firma elettronica che garantisce la provenienza, l'integrità e l'impossibilità di modificare un documento.

Stiamo parlando, in sostanza, di uno strumento indispensabile per privati cittadini, professionisti e imprese che, proprio grazie alla firma elettronica, possono donare valore legale a un documento altrimenti del tutto inutilizzabile.

Non è naturalmente di una firma autografa digitalizzata che si tratta, ma di un codice univoco indispensabile per autenticare qualunque tipo di documento digitale e, dunque, anche le fatture elettroniche.


Niente più perdite di tempo: Fattura.it risolve il problema della firma digitale


In linea generale ottenere la firma digitale è piuttosto complesso così come apporla ad ogni documento: supponendo di dover “firmare” una dozzina di fatture, tale operazione richiederebbe mezza mattinata in quanto apponendo il codice per esempio su un pdf si va a modificare il formato del file.

Proprio per questo motivo Fattura.it include nel servizio di fattura elettronica anche la firma digitale garantendo, in questo modo, l'integrità e la non modificabilità del documento digitale così come previsto dalla normativa vigente.

Un grande vantaggio per tutti quegli utenti che hanno necessità di emettere un elevato numero di fatture; per chi, insomma, cerca un sistema efficiente per la gestione massiva di e-fatture.

Qualche esempio? Chi lavora con le pubbliche amministrazioni ma, a partire dal nuovo anno, anche tutti i titolari di partita Iva che dal primo gennaio 2019 avranno l'obbligo della fatturazione elettronica.


Come ottenere, dunque, la firma digitale?


Rivolgendoti a Fattura.it è il sistema a fare tutto: il documento digitale viene emessa dal sistema già in formato Xml e con firma digitale così come previsto dallo SdI, il Sistema d'Interscambio, l'unico esistente per l'invio delle fatture elettroniche.


Come ottenere la firma digitale con altri metodi


In linea generale esistono altri due metodi più lunghi e complessi per ottenere questo codice in grado di garantire l'autenticità nonché la validità legale dei documenti: presso la Camera di Commercio o tramite l'acquisto di un kit da attivare previa verifica della propria identità.

In entrambi i casi la firma digitale ha una scadenza triennale.

In tutti i casi la firma digitale deve rispondere a tre esigenze richieste dallo SdI:

  • autenticità del documento (con la firma assume valore legale)
  • integrità del documento (non può più essere modificato dopo la firma)
  • non ripudio (un documento una volta firmato elettronicamente non può più essere disconosciuto)

Come funziona la firma digitale di Fattura.it


Al momento della creazione della fattura elettronica, il sistema crea una marca temporale (data e ora di creazione del documento) che garantisce l'integrità del documento e la non possibilità di modificarlo in futuro.

Il software, una volta verificata la correttezza delle informazioni inserite, emette quindi la fattura elettronica già provvista di firma digitale e pronta per l'invio allo SdI.